POLIFENOLI: Cosa sono?

POLIFENOLI COSA SONO

I polifenoli sono una classe di molecole bioattive presenti in diverse quantità negli alimenti di origine vegetale, in particolare nell’olio extravergine di oliva, nel cioccolato fondente e in alcune bevande quali tè, caffè e vino rosso.

Un apporto rilevante di polifenoli può essere ottenuto seguendo il modello della “Dieta Mediterranea” che, come è noto, è caratterizzata da un elevato consumo di frutta, verdura, cereali integrali, legumi, semi oleosi e olio extra vergine di oliva insieme ad un consumo moderato di vino.

La letteratura scientifica sullo studio della dieta mediterranea tende a sottolineare gli effetti positivi sull’organismo umano dei polifenoli in quanto svolgerebbero per le cellule una specifica funzione anti invecchiamento.

FUNZIONE DEI POLIFENOLI NELLE PIANTE

Le piante producono i polifenoli in natura per la loro sopravvivenza; in particolare la loro funzione è quella di proteggere le piante dal rischio ossidativo rappresentato dalla luce solare e da altri agenti ambientali.

Per questa ragione contribuiscono alla conservazione delle proprietà organolettiche di alimenti e bevande di origine vegetale, come l’olio di oliva e il vino rosso, e alle possibili loro azioni benefiche sulla salute umana.

Dal punto di vista chimico sono caratterizzati dalla presenza di uno o più anelli fenolici con uno o più gruppi idrossilici associati all’anello e questo li rende responsabili, insieme ad altri composti, del colore di molti frutti.

PRINCIPALI ATTIVITÀ’ BENEFICHE

I polifenoli naturali presenti negli alimenti se assunti regolarmente, e insieme ad una dieta equilibrata,  possono contribuire alla prevenzione di patologie come: le malattie cardiovascolari, il cancro al colon, i disturbi epatici, l’obesità e il diabete. Si attribuiscono inoltre ai polifenoli molte altre proprietà nutrizionali.

Nello specifico essi sono considerati benefici per numerose attività:

  • svolgono un’ attività antiossidante e antinfiammatoria
  • modulano la secrezione degli enzimi di detossificazione,
  • equilibrano l’attività del metabolismo ormonale,
  • stimolano il sistema immunitario, l’attività antibatterica e antivirale
  • hanno una funzione ipoglicemizzante.

Un recente studio sui polifenoli contenuti nell\’olio Evo ha inoltre dato una significativa importanza alla capacità di ridurre il rischio di diabete. Clicca qui per l\’articolo completo.

I POLIFENOLI PRESENTI NELL’OLIO EVO

I principali polifenoli contenuti nell’olio extravergine d’oliva sono l’idrossitirosolo e l’oleuropeina, due molecole con proprietà antiossidanti riconosciute dal mondo scientifico.

Un recente studio infatti ha confermato la capacità dei polifenoli dell’olio d’oliva di ridurre la colesterolemia totale (in media -4.5 mg/dl) e aumentare il colesterolo HDL (in media di 2.37 mg/dl) .

Per questo nelle etichette dell’olio di Oliva può essere inserita la seguente dicitura , ma solamente se le quantità di polifenoli totali superano i 250 mg per Kg di Olio.

I polifenoli dell’olio di oliva contribuiscono alla protezione dei lipidi ematici dallo stress ossidativo – 20 g di olio (2 cucchiai) al giorno consumati a crudo nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stite di vita sano consentono di ottenere l’effetto benefico indicato.  SCOPRI OLIO SARRA -UN OLIO EVO ARTIGIANALE RICCO IN POLIFENOLI

PERCHÉ I POLIFENOLI SONO DETERMINANTI PER LA QUALITÀ DELL’OLIO EVO

Tirosolo, Idrossitirosolo e oleuropeina sono largamente presenti nell’ olio EVO.

È proprio la presenza di questi composti a conferire all’olio EVO il caratteristico sapore amaro e la sensazione di pizzicore sulla lingua. (amaro e piccante).

La determinazione della loro presenza e della loro tipologia è strettamente necessaria ad una buona valutazione della qualità degli oli di oliva.

Le sostanze fenoliche sono strettamente correlate alla stabilità e alle proprietà organolettiche dell’alimento, e lo aiutano a conservarsi inalterato nel tempo.

I polifenoli  bloccano infatti il processo di autossidazione.

QUANDO L’OLIO E’ RICCO DI ANTIOSSIDATI

L’Olio Extravergine di Oliva in genere ha un contenuto di Polifenoli variabile a causa di molti fattori.

In generale la quantità presente ne determina la qualità, e la tendenza ad ossidarsi, ma determina anche il contenuto di sostanze benefiche per il nostro organismo.

E’ importantissimo per estrarre un buon olio extravergine seguire dei comportamenti corretti in tutte le fasi di produzione. Nello specifico le condizioni che garantiscono un\’alta percentuale di polifenoli sono:

  • Le olive devono essere sane
  • La raccolta delle olive (meglio se Biologiche) va fatta al principio della maturazione delle olive, quando sono ancora verdi.
  • La spremitura deve avvenire nel minor tempo possibile, meglio se immediatamente dopo la raccolta.
  • Lo stoccaggio deve essere effettuato in un ambiente isolato dall’ossigeno

DOVE ACQUISTARE UN OLIO RICCO DI POLIFENOLI

In commercio si trovano molti tipi di Olio EVO, ma non tutti vantano delle proprietà salutari che abbiamo descitto sopra.

Solo le aziende che mettono al primo posto la qualità possono vantare un olio con tutti i benefici per la salute.

L’Olio Sarra ad esempio è ottenuto grazie al lavoro di esperti contadini e esperti frantoiani.

La spremitura appena dopo la raccolta nel nostro frantoio aziendale è una delle caratteristiche che fanno dell’Olio Sarra un alimento genuino, biologico e che ci aiuta a restare in forma.

PER SAPERNE DI PIÙ SU COME PRODUCIAMO IL NOSTRO OLIO CLICCA QUI

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Che cosa significa olio EVO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
0